menu EN
top_img

ARRIVANO I CARAIBI

Il Mar dei Caraibi

Ad Ottobre 2011 l'Acquario di Livorno apre le porte al Mar dei Caraibi con una nuova vasca espositiva dedicata alle bellezze di queste acque ed alle colorate specie che le popolano.

La vasca ha un volume di 60 mc di acqua ed una temperatura di circa 25° C.

 

Si trova subito dopo la Vasca Indo-Pacifico e riproduce l'ambiente delle scogliere coralline caraibiche, uno degli ecosistemi più ricchi del pianeta paragonabili - per varietà di specie e biodiversità - solo alle foreste pluviali tropicali. Pur occupando lo 0,3% della superficie degli oceani, queste scogliere ospitano ben il 25% di tutte le specie marine.

 

 

 

Nella vasca potrete ammirare la Murena Verde (Gymnothorax funebris), la Murena melanothis anche detta murena pettine, il pesce Selene (Selene vomer), il pesce balestra regina (Balistes vetula), il Pesce chirurgo (Acanthurus chirurgus) ed il Pesce Pipistrello dei Caraibi (Chetodipterus faber).

Torna su

Geologia

ll Mar dei Caraibi è un mare situato sulla Placca caraibica. Si stima abbia un'età compresa tra i 160 e i 180 milioni di anni e si sia formato da una frattura orizzontale che ha diviso il supercontinente chiamato Pangea nel corso dell’era Mesozoica.

 

 

La superficie del Mar dei Caraibi è suddivisa in 5 bacini separati da alcune catene montuose sottomarine. La pressione esercitata dalla placca sudamericana nella regione orientale dei Caraibi, rende l’arcipelago delle Piccole Antille caratterizzato da forte attività vulcanica (l’eruzione vulcanica del La Pelée nel 1902 fu la causa del maggior numero di vittime nel corso del ventesimo secolo, con quasi 30.000 morti).

 

 

L’Oceano Atlantico si collega con il Mar dei Caraibi attraverso l'Anegada Passage tra le Piccole Antille e le Isole Vergini e il Canale Sopravento situato tra Cuba e Haiti. Il canale dello Yucatán collega il Mar dei Caraibi con il Golfo del Messico tra la Penisola dello Yucatán in Messico e Cuba.

 

Il punto più profondo è la depressione delle Isole Cayman che arrivano a toccare i 7.686 metri sotto il livello del mare.

Torna su

Oceanografia

In media la salinità del Mar dei Caraibi è di 35 - 36 parti per mille, la temperatura superficiale è nell’ordine di 28 °C, mentre nel fondo marino, l'acqua raggiunge una temperatura di 4 °C.

 

Le correnti caraibiche trasportano notevoli quantità di acqua dall’Oceano Atlantico orientale attraverso le Piccole Antille per salire verso nord-ovest uscendo nel Golfo del Messico attraverso il canale dello Yucatán.

 

 

 

Mediamente tra il 15% e il 20% delle acque dolci che entrano nel Mar dei Caraibi proviene dall’estuario del Orinoco e dei fiumi amazzonici, trasportata verso nord-ovest dalle correnti caraibiche.

 

 

Nella zona che si estende dal nord della Colombia verso il Nicaragua è presente durante quasi tutto l'anno una corrente circolare che ruota in senso antiorario. Questa corrente è generata dalle precipitazioni abbondanti nella regione, che può anche ridurre la temperatura e la densità delle acque, fornendo alcuni nutrienti quali azoto, fosforo utili alla vita vegetale.

Torna su