menu EN
top_img

SOCIETA

Società Costa Edutainment S.p.A.

La società Costa Edutainment S.p.A., leader in Italia nel settore edutainment, ha la missione di rispondere alla crescente domanda di un uso qualitativo del tempo libero, coniugando cultura, educazione, emozione e divertimento in esperienze uniche e significative.

 

 

Specializzata nella gestione di grandi strutture pubbliche e private dedicate ad attività ricreative, culturali, didattiche, di studio e di ricerca scientifica, la società gestisce a Genova, oltre l’Acquario di Genova, il Galata Museo del Mare con il sommergibile S-518 Nazario Sauro, la Biosfera e l’ascensore panoramico Bigo, il Museo Nazionale dell’Antartide e, da maggio 2013, la mostra-percorso multisensoriale, in totale assenza di luce, Dialogo nel Buio.

Oltre ai tre parchi della riviera romagnola Oltremare, Aquafan e Acquario di Cattolica, sul territorio nazionale, Costa Edutainment gestisce l’Acquario di Livorno e l’Acquario di Cala Gonone in Sardegna, in collaborazione con Panaque srl.

 

La società è coinvolta direttamente in Civita Group, attraverso una partecipazione del 13%. Civita Group opera sul territorio per la tutela e valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale italiano, con un fatturato annuo di circa 70 milioni di Euro e circa 700 dipendenti attraverso la gestione delle strutture, circa 100 musei, di cui 5 delle 6 prime realtà italiane e organizzazione di mostre ed eventi. Attraverso le sue partecipate, Civita Group gestisce gli spazi commerciali dei Musei Vaticani, la Galleria degli Uffizi e il Corridoio Vasariano, la Galleria dell’Accademia e il Duomo di Siena.

 

Inoltre Costa Edutainment nel 2014 è entrata a far parte con una quota del 4,6% di Italian Entertainment Network, un  nuovo operatore italiano che ha l’obiettivo di diventare leader nel settore della gestione di grandi eventi e servizi per attività culturali che possa competere anche a livello internazionale. Il gruppo IEN è partecipato da Fondo Italiano di Investimenti, Film Master, Gruppo Civita, Cine district entertainment, conta circa 820 persone e prevede un fatturato di circa 140 milioni di Euro.

 

Costa Edutainment conta ad oggi oltre 13 milioni di visitatori all’anno gestiti direttamente o tramite le proprie partecipate.

 

Nel 2014 nasce da Costa Edutainment il nuovo polo integrato Costa Parchi che riunisce Oltremare e Aquafan a Riccione, acquisiti dal gruppo Valdadige Costruzioni e l'Acquario di Cattolica già in gestione dal 2000.

 

 

Motore fondamentale del nuovo polo Costa Parchi è un’integrazione che, partendo dalle specificità di strutture ormai consolidate in una riviera che fa dell’accoglienza la sua principale vocazione, sappia valorizzare la varietà della proposta offrendo soluzioni che variano dallo svago all’intrattenimento educativo e che rispondono alle esigenze dei diversi target di vivere un tempo libero di qualità.

 

Con particolare riferimento ad Oltremare e all’Acquario di Cattolica, in linea con l’approccio edutainment che da sempre contraddistingue il gruppo genovese, la visita e le attività di approfondimento consentiranno al pubblico di vivere attivamente il mondo del mare e della natura attraverso esperienze che uniscono il divertimento e l’apprendimento e stimolano l’amore, il rispetto per l’ambiente e la consapevolezza della necessità di tutelare le risorse del pianeta.

 

Negli ultimi anni Costa Edutainment S.p.A. ha aderito e promosso importanti campagne e progetti internazionali di sensibilizzazione del pubblico sull’educazione ambientale, e in particolare i temi del consumo ittico responsabile ed il problema del sovrasfruttamento delle risorse marine da cui deriva la necessità di un uso più razionale e sostenibile delle risorse della pesca.

 

La campagna internazionale “Scegli il pesce giusto” ed il progetto nazionale “Pesce ritrovato by Fishscale” Si tratta di progetti in collaborazione con altri importanti soggetti, partner ed istituti scientifici e associazioni ambientaliste nazionali al fine di coinvolgere l’intera filiera ittica, dai pescatori alla distribuzione, dalla ristorazione fino al consumatore finale.

 

Costa Edutainment stimola nel pubblico l’adozione di abitudini di consumo che rispondono ad alcuni criteri di sostenibilità.

 

Il primo criterio suggerito è la scelta di specie meno sfruttate, attraverso cui contribuire ad una minore pressione sugli stock più conosciuti e sfruttati.


In secondo luogo, l’azienda introduce il concetto di stagionalità, che ha tra gli altri l’obiettivo di consentire alla specie un corretto ciclo di riproduzione.


Ancora, il concetto di taglia minima di cattura, che garantisca la pesca di individui adulti e contribuisce alla conservazione della specie.


Infine Costa Edutainment promuove il consumo di specie locali, attraverso cui il consumatore ha maggiore sicurezza di trovare un prodotto commercializzato fresco e contribuisce a favorire l’economia locale, conservare le tradizioni e diminuire le emissioni di anidride carbonica legate al trasporto.

Torna su