logo_acquario
menu Biglietti EN
top_img
Amerigo Vespucci

Amerigo Vespucci, l’esploratore del Nuovo Mondo

Acquario di Livorno Amerigo Vespucci, l’esploratore del Nuovo Mondo

31.03.2017

Nasceva oggi, il 9 marzo del 1454, uno dei più importanti esploratori del XV secolo: Amerigo Vespucci.

 

Navigatore, esploratore e cartografo, Amerigo Vespucci ha dato il suo nome al continente del Nuovo mondo, esplorato nei suoi viaggi oltreoceano a servizio di Spagna e Portogallo.

 

L’America latina come… Venezia

 

La prima spedizione, voluta da Ferdinando II d’Aragona, porta Vespucci in Sudamerica e in America Centrale. Siamo tra il 1497 e il 1498 e il nostro esploratore rimane incantato dai territori che oggi corrispondono alla Colombia e al Venezuela. È proprio Amerigo Vespucci a denominare così quest’ultimo paese per la somiglianza che il navigatore coglie con la città di Venezia.

 

Entrammo in una baia e scoprimmo un villaggio a modo di città, collocato sopra le acque come Venezia, nel quale vi erano venti grandi case, non distanti tra loro, costruite e fondate sopra robusti pali. Davanti agli usci di codeste case vi erano come dei ponti levatoi, per i quali si passava da una all'altra, come se fossero tutte unite.

 

Il secondo viaggio

 

Nel 1499 Vespucci parte per un secondo viaggio, testimoniato dalle lettere a Lorenzo di Pier Francesco de’ Medici. La spedizione, guidata da Alonso de Hojeda, conduce Vespucci nell’odierna Guyana e sul Rio delle Amazzoni.

 

Il navigatore fiorentino è colpito soprattutto dalla bellezza della fauna locale e da quattro stelle del firmamento che segnalano la direzione Sud, in seguito denominate appunto “Croce del Sud”.

 

Io me volsi a man destra, e puosi all'altro polo, e vidi quattro stelle non vista mai fuor ch'alla prima gente. Goder pareva il ciel di lor fiammelle: oh settentrional vedovo sito, poi che privato se' di mirar quelle!

 

Il quarto continente

 

Gli ultimi due viaggi sono a servizio del Portogallo, alla scoperta del Brasile. Anche in questi territori Vespucci rimane affascinato dai popoli e dagli animali che scopre, e naturalmente dalle sue amate stelle.

 

Inoltre, l’esploratore prende coscienza per la prima volta di trovarsi in un nuovo continente:

 

Arrivai alla terra degli Antipodi, e riconobbi di essere al cospetto della quarta parte della Terra. Scoprii il continente abitato da una moltitudine di popoli e animali, più della nostra Europa, dell'Asia o della stessa Africa.

 

Proprio per questo è Amerigo Vespucci a dare il nome al continente dove era approdato nel 1492 Colombo, che credeva di trovarsi in Asia.

Foto Gallery