logo_acquario
menu Biglietti EN
top_img
Pesce Pagliaccio

Le meraviglie della Barriera corallina

Acquario di Livorno Le meraviglie della Barriera corallina

31.03.2017

Le scogliere coralline occupano solo lo 0,3% della superficie degli oceani, ma sono uno degli ecosistemi più ricchi di vita di tutto il pianeta: qui dimora il 25% di tutte le specie marine!

 

La Barriera corallina e i suoi coloratissimi abitanti si trovano anche all’Acquario di Livorno, dove le vasche di maggior impatto visivo sono appunto quelle dell’area tropicale.

 

Gli abitanti delle scogliere

 

In questo ambiente unico formatosi dai depositi di carbonato di calcio prodotti da coralli e alghe, vivono i pesci più colorati di tutti i mari. Pesci farfalla, pesci angelo, pesci chirurgo, ma anche pesci napoleone, squali e cavallucci marini nuotano, mangiano e cacciano tra i coralli di un habitat unico al mondo.

 

Una vasca dell’Acquario di Livorno è dedicata alla riproduzione di una barriera corallina vivente, attraverso l’allevamento di colonie di corallo provenienti da allevamenti dietro le quinte dell’Acquario stesso.

 

Colore: comunicazione e difesa

 

Gran parte del fascino della Barriera corallina è dovuto ai suoi magnifici colori, così belli da sembrare irreali. Le sfumature dei pesci e delle altre specie animali fanno però molto più che deliziare la vista dei visitatori: sono importanti segni di comunicazione e difesa.

 

Cosa comunica un pesce con i suoi colori accesi? Che è disponibile per l’accoppiamento, ad esempio. Così una femmina può attrarre il maschio durante il periodo riproduttivo, senza bisogno di tante… parole! Oppure una serie di colori particolarmente sgargianti possono segnalare che una specie è velenosa. È il caso del pesce scorpione, che “avverte” i suoi coinquilini che è meglio non avvicinarsi troppo…

 

Non dimentichiamo poi che la Barriera corallina è anche l’habitat di numerosi predatori, come squali, murene e barracuda. Come fanno a difendersi i pesci sprovvisti di corazza o aculei? Cambiando rapidamente colore: alcune specie si mimetizzano con le rocce così da rendersi invisibili ai predatori.

 

Il pesce pagliaccio e l’anemone

 

Come possono vivere così tante specie diverse in un ambiente così ristretto? A questa domanda rispondono il pesce pagliaccio e l’anemone, due specie che con la simbiosi si difendono e si avvantaggiano a vicenda, condividendo lo stesso spazio abitativo.

 

Nella Barriera corallina si creano infatti associazioni di organismi con esigenze diverse che dividono una nicchia ecologica comune in una pacifica e vantaggiosa convivenza. Come il pesce pagliaccio e l’anemone, anche il pesce cardinale e il riccio diadema vivono in simbiosi: il riccio offre con i suoi aculei un riparo sicuro al pesce cardinale, che in cambio lo ripulisce.

 

Quanta magia si cela nella Barriera corallina! Vieni all’Acquario di Livorno a scoprire tutti i segreti di uno degli ecosistemi più antichi del pianeta.

Foto Gallery